L'impatto della lettera "i"

Alex de Jong

Alex de Jong

Alex is Partner of ParsePort Netherlands

Alex on LinkedIn

Mentre diversi paesi europei hanno adottato con successo XBRL per i bilanci, una nuova versione è già all’orizzonte.

A partire dall’anno di riferimento 2020, le società di borsa all’interno dell’Unione Europea sono tenute a segnalare i propri bilanci utilizzando la tassonomia ESEF XBRL. Invece di creare normali file XBRL, dovranno utilizzare “Inline XBRL” o iXBRL.

La i fa solo una piccola differenza nel nome del formato, ma ha un certo impatto sul modo in cui i report devono essere generati.

Cos'è iXBRL

Prima una breve spiegazione del formato.
IXBRL è stato creato per combinare l’analisi dei dati e la presentazione visiva del bilancio. Laddove in precedenza avevi bisogno di due file diversi (ad esempio PDF e XBRL), ora puoi utilizzare un file iXBRL per fare entrambe le cose. È leggibile sia per un essere umano che per una macchina. Il formato generale è simile a html, dove sono incorporate le pagine web. I dati XBRL vengono inseriti nel codice html. Da qui il nome “inline XBRL”.

Perché non posso semplicemente copiare / incollare XBRL in HTML?

Il codice XBRL in iXBRL è leggermente diverso rispetto al normale codice XBRL. Questo perché l’attenzione si è spostata un po ‘sulla rappresentazione visiva.
Ciò significa che il codice iXBRL deve includere proprietà che determinano come vengono presentati i dati.
Vuoi usare virgole decimali o punti decimali? E vuoi dire “1 milione” o “1.000.000”? A questo tipo di domande rispondono le proprietà iXBRL che non sono disponibili nel normale XBRL.

Cosa significa questo per il processo di archiviazione?

Con l’XBRL generale, la creazione del rendiconto finanziario visivo (es. Un PDF) è separata dalla creazione del file XBRL. I processi non dipendono l’uno dall’altro così tanto. La nostra esperienza è che il focus è sulla creazione del PDF e successivamente l’XBRL viene creato sulla base di quello. Ciò rende il processo facile in cui sono coinvolte meno persone allo stesso tempo.

Ciò potrebbe comportare due documenti con contenuto diverso; il bilancio nel file XBRL potrebbe essere diverso dal PDF, perché doveva essere modificato a causa, ad esempio, delle regole di convalida XBRL, o alcune cifre finanziarie devono essere separate in elementi XBRL più piccoli o viceversa.

In iXBRL, crei solo un documento. Ciò significa che il dipartimento di progettazione e finanziario deve tenere conto di XBRL durante la creazione del report iniziale e ciò richiede la conoscenza di XBRL. Devono sapere quali elementi XBRL esistono per assicurarsi che i dati nel report siano coerenti con il framework XBRL di elementi e dimensioni. Può essere difficile mantenere questa conoscenza, poiché XBRL si evolve nel tempo e il framework della maggior parte delle tassonomie è piuttosto ampio.

Molte grandi aziende stanno già cercando modi per integrare XBRL nel loro flusso di lavoro, per assicurarsi che tutto funzioni senza intoppi una volta che iXBRL diventa obbligatorio. Se utilizzano già un CMS, il modo più semplice sarebbe che il provider CMS includa tutta l’intelligence XBRL necessaria in quell’applicazione. Quando il report è progettato ad esempio in inDesign o creato direttamente con HTML, una buona soluzione sarebbe quella di collaborare con un’azienda specializzata in XBRL. Possono combinare i dati e il progetto e convertirli in un documento iXBRL.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google