Aggiornamenti a templates bancari

È stata pubblicata la versione finale della tassonomia CRD IV 2.9.1 e questo significa che i report nel 2020 devono essere creati con la versione 2.9.1. Le date di riferimento differiscono tra i diversi tipi di rapporti:

Pacchetto 2.9 RESOL da applicare dal 31/12/2019
Pacchetto 2.9 COREP da applicare dal 31/03/2020
Pacchetto 2.9 FINREP da applicare dal 30/06/2020
Pacchetto 2.9 LCR da applicare dal 30/04/2020
Pacchetto 2.9 SBP da applicare dal 31/12/2019 (IMV dal 26/09/2019):

Maggiori informazioni sulla nuova versione della tassonomia si possono trovare su questo link.

Modifiche ai templates

La descrizione delle modifiche tra la versione precedente 2.8.1 e la nuova versione 2.9.1 è piuttosto ampia, poiché la tassonomia è stata modificata un paio di volte l’anno scorso. Se desideri maggiori informazioni sulle modifiche, faccelo sapere e possiamo aiutarti a leggere la documentazione.

Abbiamo aggiornato il nostro modello creandolo direttamente dai documenti di presentazione nella tassonomia stessa, invece di utilizzare i vecchi modelli. Lo abbiamo fatto per essere meno dipendenti dalla creazione del modello da parte di EBA. Ciò significa che il layout del file è leggermente cambiato:

I colori sono diversi;
I fogli di indice contengono collegamenti ipertestuali alle tabelle
Tutte le tabelle sullo stesso foglio vengono posizionate una sotto l’altra.
Tutti i report vengono combinati in un unico modello. I fogli giusti appariranno scegliendo il modulo nella pagina Dati generali e compilando lo stato della segnalazione sul foglio indice. È importante attivare le macro.
Inoltre, la tassonomia ha suddiviso diverse tabelle in sezioni a, b, c, ecc. Abbiamo seguito questa presentazione poiché potrebbe prevenire alcuni possibili errori di convalida riguardanti elementi contenenti ipercubi non validi in tutti gli insiemi di base. Questi errori di convalida sono difficili da risolvere la maggior parte delle volte e speriamo che suddividere le tabelle in base alla presentazione della tassonomia aiuti a prevenire questi errori di convalida. Ciò potrebbe causare problemi durante l’importazione di file XBRL da modelli precedenti, ma siamo in procinto di risolverlo.

La prevalidazione non è ancora inclusa. Abbiamo notato alcune differenze nelle regole di convalida e abbiamo dovuto adattare il generatore di modelli per evitare falsi positivi. Questo sarà incluso il prima possibile.

Il modello può essere scaricato a questo link.

Fateci sapere se avete domande riguardanti la nuova tassonomia o il nuovo modello.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google